Moving time  2 годин 27 хвилин

Час  5 годин 15 хвилин

Координати 1695

Uploaded 17 жовтня 2020

Recorded жовтня 2020

-
-
2 094 m
1 480 m
0
3,0
6,1
12,19 km

Переглянуто 200 раз(и), завантажено 3 раз(и)

біля Frais, Piemonte (Italia)

Dopo aver provato l’aspetto familiare del Frais, questa gita esplora la sua parte più selvaggia. È passata solo una settimana ma i colori sono cambiati. Il cielo è cristallino e il sole splende ma la temperatura è rigida e la prima neve copre il sentiero.
La gita è facile fino all’alpeggio Soubeyrand e poi una volta tornati sulla strada dell’Assietta. In mezzo l’anello percorre tracce ripide e poco segnate in un ambiente completamente deserto. Solo per escursionisti esperti.

AVVICINAMENTO
Arrivare a Pian del Frais. Parcheggiare nel piazzale vicino alla chiesa.

ITINERARIO
Imboccare via Arguel di fronte all’hotel Belvedere e percorrerla tutta. Una curva porta alla strada sterrata verso l’Assietta dove si diparte un sentiero in salita (direzione alpe sausea e alpe Soubeyrand 2).
La mulattiera per l’alpe Sausea si diparte poco visibile a sinistra (3), mentre l’itinerario prosegue su un sentiero ben segnato. Si raggiunge una grande radura (4) che si risale tutta, costeggiando un muro di pietre, fino all’alpeggio Soubeyrand (5).
Lo si attraversa e si prende il sentiero in salita verso il colle delle vallette (6). Questa è l’ultima indicazione che si incontra.
Si continua a salire nel bosco. Qualche raro segno sugli alberi, più frequenti dei picchetti in legno bordati di bianco e rosso (questi ci accompagnano fino al colle, dove non sono stati divelti dalla neve o dagli animali).
Si arriva a un secondo prato, dotato di piccolo alpeggio (9), ai piedi della cima Ciantiplagna. Qui la vista è spettacolare e la temperatura glaciale.
Si risale fuori sentiero il ripido canalone prativo sulla destra. Poco prima del colle la traccia di sentiero torna visibile.
Al colle, (12) nuovamente al sole, si trascura la traccia che sale a destra verso un piccolo picco, quella che risale l’altro crinale sulla sinistra verso il colle delle Vallette e la cima Ciantiplagna, e si prende una traccia che parte sbieca in leggera salita.
Si percorre una lunga traccia prima in leggera salita poi leggera discesa. La traccia è in molti punti poco visibile. L’ambiente è selvaggio e spettacolare. Il pendio, probabilmente solcato in inverno dalle valanghe, è privo di alberi per cui la vista è eccezionale, sia a sinistra verso la punta delle Vallette e il Gran Pelà (14) sia sull’altro versante della valle, con il Niblé.
Si arriva a immettersi nella strada che sale verso il colle dell’Assietta (15), che si prende in discesa percorrendola fino al Pian del Frais.
Scendendo si trovano la bella Alpe d’Aguel (17) e la Borgata Orsiera. Sulla sinistra si incontrano due sentieri che si possono usare per anelli (anche invernali con le ciaspole) in partenza dal Frais.

Fatta da sola il 14/10. 14,5 km e 920 m di dislivello.
Пікнік

1 il parco per i picnic al Frais

Oggi è una giornata di cieli cristallini e colori spettacolari
Перехрестя

2 strada dell’Assietta

A destra Porta all’alpe Arguel. A sinistra va verso le piste. Prendere il sentiero nella terza foto.
Перехрестя

3 A sinistra la mulattiera verso l’alpe Sausea

Percorsa in discesa durante la gita del 10/10/2020
Фотографія

4 la radura dell’alpeggio Soubeyrand dal basso

Фотографія

5 il sentiero costeggia il prato, delimitato da un muro a secco

Фотографія

6 la vista dall’alpe Soubeyrand

La giornata è limpida ma glaciale
Перехрестя

7 sentiero verso il colle delle vallette

Prendere il sentiero che sale a sinistra
Фотографія

8 la prima neve dell’anno

Non sapevo che dopo ne avrei avuta da vendere...
Фотографія

9 pascolo

Nella seconda foto si vede da sinistra la punta Mezzodì, la cima Ciantiplagna e tutto a destra la cima delle Vallette. Nella terza e la quarta l’altro versante della Val di Susa. Nella terza il settore del Rocciamelone coperto dalle nubi. Nella quarta il Niblé.
Фотографія

10 il canalone che sale al colle

Da non percorrere in inverno con tanta neve per rischio valanghe.
Фотографія

11 poco prima del colle compare di nuovo il sentiero

Перехрестя

12 colle “innominato” m. 2.200

Ultimi raggi di sole. Nella seconda foto gli ultimi passi della gelida salita. Nella terza foto l’inizio della traccia promette la neve. Da qui in avanti solo una traccia non tanto comoda, nessun segnavia nessuna traccia umana. Un lungo traverso con poco dislivello sulle pendici della cima delle Vallette, fino a raggiungere la strada dell’Assietta
Вершина

13 le cime verso la Francia

Niblé e Ambin
Фотографія

14 in mezzo al lungo costone cosparso di rocce e canaloni di valanghe

Nella prima foto si vede al fondo il colle della foto 12. Nella seconda foto i pendii di rododendri e pietre verso la cima delle Vallette. Poiché nel tratto da questo Waypoint alla strada è saltato il tracciamento, allego l’immagine ottenuta con un’altra app. In questo tratto, in caso di dubbio sull’itinerario, ho seguito le impronte degli animali.
Перехрестя

15 la strada dell’Assietta

Il sentiero si immette poco prima della sbarra. Girare a destra in discesa
Вершина

16 il Rocciamelone finalmente libero dalle nuvole

In basso già all’ombra il Pian del Frais
Фотографія

17 l’alpe d’Arguel illuminata dagli ultimi dorati raggi del sole

Poco oltre, un’ultima visione del Rocciamelone sotto i raggi del tramonto. Da qui in poi la luce sarà insufficiente per fare foto.

Коментарі

    You can or this trail