Час  7 годин 40 хвилин

Координати 3597

Uploaded 9 вересня 2018

Recorded вересня 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1 438 m
635 m
0
4,5
9,0
17,93 km

Переглянуто 483 раз(и), завантажено 19 раз(и)

біля  Paganico Sabino, Lazio (Italia)

Partenza da Paganico Sabino: Fabrizia, Sandro, Dario, Antonello e me. Seguiamo il sentiero segnato per la classica salita a Monte Cervia, ma al bivio che indica appunto la direzione per la salita alla cima, continuiamo diretti, per fare un giro un po' più lungo e includere il Malepasso. Il bivio per Malepasso è quasi invisibile e si inizia a salire in modo più serio, raggiungendo prima Vena Maggiore e poi la Croce Cervia; su una colata di cemento c'è scritto13/8/1984 M.Cervia, ma non è certo questo il picco, infatti anche l'altitudine non coincide 1376m. Continuiamo il percorso con dei pronunciati saliscendi e finalmente raggiungiamo la vera vetta, segnalata da una croce di legno e dal bollo IGM. L'altidudine stavolta coincide. Stupenda la vista sul Lago del Turano e su tutta la valle; dalla parte opposta il paesino di Collegiove, sembra un presepe. Le nuvole purtroppo, ci impediscono di vedere le alture più lontane. Scendiamo un pochino di quota per mangiare i nostri panini; piccola sosta e riprendiamo il cammino proseguendo sulla comoda cresta fino a Colle Pobbio, dove in pratica si inizia a riscendere; dopo circa un chilometro, praticamente si inverte la direzione, seguendo il sentiero lungo il fianco della montagna. Il sentiero finisce in prossimità di un'area picnic, servita da una sterrata che seguiremo, invertendo di nuovo la direzione e che ci porterà, scendendo gradualmente fino alle Gole Dell'Obito. Un antico ponte ci permetterà di attraversare il fosso, per seguire il sentiero dalla parte opposta, sentiero che lo costeggia e che con un'altro ponte, anche questo antico e caratteristico, lo riattraverserà. L'ennesima lunga salita ci porterà in paese con un ultimo sforzo.
Noi abbiamo voluto raggiungere, sul punto più alto del paese, il Belvedere della Rocca, una piattaforma sospesa, affacciata sulle Gole Dell'Obito; di fronte, dall'altra parte delle gole, Ascrea, sembra quasi si possa toccare. Vale la pena!

1 comment

  • Фото Quechua76

    Quechua76 2 трав. 2019

    I have followed this trail  перевірено  View more

    Io,mia moglie e willi
    Da umili e novelli camminatori,penso che non sia sbagliato dire,che questa escursione e straordinaria. IL creato di Dio ti da’ la possibilità,di vedere e ammirare,apprezzare più cose tutte assieme. Lago,bosco,pianura,panorami da mozzafiato,una bella altitudine,un bel borgo,una cresta solo da godersela centimetro dopo centimetro,insomma tutto ciò ti da’ solo e ancora voglia di dire...un’altra e un’altra e un’altra camminata ancora.!!!! Kalipe’(grazie Carlo romani,con le tue tracce non sbaglio un colpo⛰😁

You can or this trail